L'importanza di curarsi a casa

“Dottore, quando mi manda a casa?” È questa la domanda che tutti i pazienti fanno al proprio medico perché tutti, adulti e bambini, vogliono tornare a casa propria. Per questo l’AIL dal 1993 sostiene il servizio di Cure domiciliari.


304

Raccolti


47

Donazioni


Condividi la campagna

Guarda il video

Il progetto

“Grazie ad AIL mia figlia è tornata a casa prima del previsto ed è stato tutto più semplice perché l’assistenza infermieristica domiciliare AIL era regolata sulle nostre esigenze. Intorno alla malattia c’era una vita che doveva andare avanti e ritornare alle nostre abitudini dopo mesi di ospedale ci ha dato nuova forza per lottare”.

Simona, mamma di una ex paziente

 

La raccolta fondi per il progetto Cure Domiciliari di AIL

“Dottore, quando mi manda a casa?” È questa la domanda che tutti i pazienti fanno al proprio medico perché tutti, adulti e bambini, vogliono tornare a casa propria.  Per questo l’AIL dal 1993 sostiene il servizio di assistenza domiciliare infermieristica, che consente ai malati oncologici di essere seguiti da personale specializzato a casa, riducendo così i tempi di degenza ospedaliera.

L’assistenza domiciliare prevede l’intervento di un’équipe multi-professionale formata da medici, infermieri professionali, psicologi e volontari che assistono il paziente e la sua famiglia garantendo la continuità delle terapie e un supporto psico-emotivo. Le prestazioni offerte spaziano da visite mediche e infermieristica al sostegno psicologico e riabilitativo, elementi fondamentali per il benessere del paziente durante le varie fasi della malattia.

Vengono curati a domicilio anche pazienti sottoposti a trapianto di midollo e che seguono una chemioterapia intensiva, per dare loro modo di trascorrere a casa il periodo più critico del rischio di infezioni ed emorragie ed è possibile proseguire a casa le terapie iniziate nel reparto di degenza. Le cure domiciliari rappresentano quindi un vantaggio non solo per i pazienti e le famiglie ma anche per il Sistema Sanitario Nazionale, poiché si riducono notevolmente i tempi della degenza ospedaliera e i costi legati alla gestione del paziente.

Le cure domiciliari AIL, con il rapporto fondamentale che si deve realizzare con i pediatri ed i medici di famiglia, sono divenute il centro di una sfida non solo di umanizzazione delle cure ma anche di innovazione della pratica clinica in ematologia. E l’impegno di AIL per il futuro è assicurare la durata e la massima qualità ai servizi dei servizi già presenti e attivarne di nuovi in altre città d’ Italia.

Gli obiettivi dell’assistenza domiciliare infermieristica AIL sono:

  • Migliorare la qualità di vita del paziente, attraverso il suo reinserimento nell’ambiente familiare
  • Aumentare la disponibilità di posti letto nei reparti specialistici per i malati acuti che non possono rinunciare al ricovero
  • Supportare i care givers attraverso un sostegno psicologico mirato

     

L’assistenza domiciliare AIL: i traguardi raggiunti

Ogni anno AIL assiste a domicilio 2.500 pazienti ed effettua oltre 45 mila accessi a domicilio, con un impiego di oltre 5 milioni di euro. Sono 42 in tutta Italia le Sezioni provinciali dell’Associazione che erogano questo importante servizio, in costante collegamento con il Centro Ematologico di riferimento e in stretta collaborazione con il Servizio Sanitario Nazionale. Dal 1993, anno di nascita di questo importante servizio, AIL ha assistito a casa 50.000 pazienti ed effettuato 840 mila accessi a domicilio.

 

** Il totale raccolto da questa campagna comprende le donazioni effettuate tramite l'App DonaconTIM **

I sostenitori

avatar

Anonimo

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

TIZIANO

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Donazione da App

avatar

Anonimo

avatar

Claudio Fruttero

avatar

Elda Cassoli

avatar

Anonimo

avatar

Anonimo

avatar

Anonimo

avatar

Anonimo

Storie

05/06/19

La storia di Simona

Storia di Simona mamma di Chiara, bambina che oggi ha sei anni e che ha usufruito del servizio di Cure Domiciliari AIL per 8 mesi.

Scopri di più

Agevolazioni fiscali

Le donazioni alla campagna sia di privati che di imprese godono delle agevolazioni fiscali previste dalla normativa italiana: deduzione dal reddito imponibile o detrazione dall'imposta. L'estratto conto da cui risulti il bonifico o la transazione effettuata con carta di credito ha valore di ricevuta.